Titolo
La “sintesi afferente” del modello cibernetico di K. Meinel integra le afferenze provenienti:
Visualizza
Che cos’è una “pipe” nella pallavolo?
Visualizza
Il “Sargent Test” viene utilizzato per valutare:
Visualizza
La prossemica studiata da Edward T.Hall si occupa:
Visualizza
La flessione plantare del piede avviene per intervento agonista del/dei:
Visualizza
Nel rugby con “touche” si intende:
Visualizza
Uno stile di insegnamento deduttivo ha come tratto caratteristico:
Visualizza
Sono abilità “closed” quelle che vengono richieste:
Visualizza
La memoria chinestesica è chiamata anche:
Visualizza
Il Fartlek è una metodica di allenamento per:
Visualizza
La motricità volontaria e controllata interessa:
Visualizza
Un’ora di corsa a ritmo lento comporta un consumo energetico approssimativo compreso tra Kcal:
Visualizza
Con il termine “atteggiamenti” si classificano:
Visualizza
La sintesi afferente interviene nel modello di controllo della motricità teorizzato da:
Visualizza
Gli sternocleidomastoidei sono posizionati:
Visualizza
Per presa “tibiale” si intende quella effettuata con:
Visualizza
La teoria periferica delle emozioni è stata teorizzata da:
Visualizza
La “super-compensazione glucidica” comporta un aumento delle riserve di glicogeno muscolare compreso tra il:
Visualizza
Sul piano orizzontale avvengono i movimenti del corpo di:
Visualizza
L’atteggiamento cifotico è definibile come una deviazione della CV:
Visualizza
Il metabolismo basale in una persona adulta di circa 70 Kg equivale approssimativamente a Kcal:
Visualizza
Nelle attitudini di appoggio il baricentro è:
Visualizza
La auxologia si occupa dello studio:
Visualizza
Il riflesso miotatico avviene quando un muscolo:
Visualizza
Metodi e stili di insegnamento sono stati oggetto di studio e comparazione da parte di:
Visualizza
Il BMI è chiamato anche:
Visualizza
Nel rugby la meta su azione vale:
Visualizza
Per “combinazione motoria” si intende quella capacità che consente:
Visualizza
La “piramide dei bisogni” è stata teorizzata da:
Visualizza
Nella gara dei m. 400 misti di nuoto, in quale sequenza vengono effettuati gli stili?
Visualizza
Nella reattività la sigla “ISI” definisce:
Visualizza
Il riflesso estensorio crociato consiste:
Visualizza
Quale fra queste distanze si riferisce ad una gara di corsa ad ostacoli?
Visualizza
Il controllo dei movimenti veloci con tempo di movimento inferiore ai 300 millisecondi avviene utilizzando in prevalenza la forma di controllo:
Visualizza
Per “proceritas seconda” si intende il periodo che va dai/dagli:
Visualizza
A quale fondamentale della pallavolo si abbina il termine “flottante”?
Visualizza
Per “afferenza attivante” si intende:
Visualizza
Esiste correlazione tra:
Visualizza
Quale gara non è prevista nello svolgimento del Decathlon?
Visualizza
Una abilità si dice “discreta” quando interessa un atto:
Visualizza
L’attenzione spaziale è definibile come la capacità di:
Visualizza
L’Inning è un tempo del:
Visualizza
La fase della “disponibilità variabile” è caratterizzata da atti motori:
Visualizza
La docimologia studia:
Visualizza
Nel rugby la palla può essere:
Visualizza
Un movimento è definito passivo quando:
Visualizza
Per metabolismo basale si intende:
Visualizza
L’area del campo di pallavolo misura metri quadrati:
Visualizza
Per “pattern” si intende:
Visualizza
La cresta iliaca si trova nel:
Visualizza