Internet Explorer - Provider, URL e collegamenti ipertestuali

Saper definire e comprendere i termini: Internet Service Provider (ISP), URL (Uniform Resource Locator), collegamento ipertestuale (hyperlink)

Si è detto che Internet è una struttura informatica per la comunicazione globale. Per avere accesso a tale struttura è necessario sottoscrivere un abbonamento con un fornitore di servizi Internet, l’ISP per l’appunto.

Questi sono, praticamente, gli operatori telefonici che offrono tali tipi di collegamento, prevalentemente attraverso la linea telefonica di casa. Sono disponibili anche collegamenti di tipo Wi-Fi (onde radio) e satellitari, attraverso le parabole.

L’abbonamento, dietro pagamento di canone, permette l’accesso alla rete informatica del Provider (abbreviazione standard dell’operatore), da cui poi si verrà immessi nel sistema globale di Internet.

Una volta avuto l’accesso alla rete, si vorranno trovare i documenti disponibili. L’URL (Uniform Resource Locator) è un indirizzo univoco che permette di accedere al sito e consultare le pagine presenti grazie al browser. Come visto in precedenza, http://www.google.it è l’indirizzo che permette l’accesso ad un sito per le ricerche in Internet.

Di fianco all’URL esiste anche l’indirizzo IP (Internet Protocol), formato da una serie di quattro numeri, compresi tra 0 e 255 e separati da un punto: ad esempio 173.194.35.56. Al momento della stesura di questo articolo, corrisponde al sito di Google.

In una rete informatica, l’indirizzo IP identifica in modo unico un computer in tale rete. In Internet, invece, identifica un sito web. Quindi digitare l’URL o il relativo indirizzo IP, nella barra degli indirizzi del browser, sortirà il medesimo risultato.

Giunti sulla pagina principale di un sito web, ci si troverà a dover consultare altre pagine in esso presenti per approfondire un argomento o per ottenere ulteriori informazioni. Il passaggio tra le pagine di un sito è definito navigazione. Questa viene effettuata facendo un clic su particolari testi, o immagini, inseriti ad hoc nel documento: i collegamenti ipertestuali o hyperlink.

Si tratta di un testo che, cliccato, richiama la pagina a cui questo punta. Facendo un parallelo con Word, si potrebbe dire che sono molto simili ai segnalibri di un documento di testo.

Commenti