È l’autore dei seguenti versi: «Bieca, o Morte, minacci? e in atto orrenda, / l’adunca falce a me brandisci innante? / Vibrala, su: me non vedrai tremante / pregarti mai, che il gran colpo sospenda.»

È l’autore dei seguenti versi: «Bieca, o Morte, minacci? e in atto orrenda, / l’adunca falce a me brandisci innante? / Vibrala, su: me non vedrai tremante / pregarti mai, che il gran colpo sospenda.»

Vittorio Alfieri

Giacomo Leopardi

Giuseppe Parini

Ugo Foscolo