È l’autore dei seguenti versi: «Cinto di fosche e tenebrose bende, / di nero manto e di funesto velo / veggio rotar per l’amoroso cielo / quel sol che solo i miei desiri accende.»

È l’autore dei seguenti versi: «Cinto di fosche e tenebrose bende, / di nero manto e di funesto velo / veggio rotar per l’amoroso cielo / quel sol che solo i miei desiri accende.»

Giovanni Della Casa

Giovan Battista Marino

Francesco Petrarca

Buonaccorso da Montemagno il Giovane