2.208 Max Weber in 'Economia e società' (1995) definisce il potere come:

2.208 Max Weber in 'Economia e società' (1995) definisce il potere come:

l'imposizione dispotica dell'autorità di una persona, di un ente, di una categoria in un dato campo

la capacità di far valere, anche di fronte ad un'opposizione, la propria volontà

il dominio della pubblica amministrazione

l'autorevolezza derivante da una superiorità morale ed intellettuale