Il termine dissesto idrogeologico, applicato a strutture naturali come i versanti, gli alvei fluviali, ecc. indica:

Il termine dissesto idrogeologico, applicato a strutture naturali come i versanti, gli alvei fluviali, ecc. indica:

uno stato di disordine, squilibrio, instabilità dovuto a due cause principali, una predisponente (la geologia) e l’altra determinante (l’acqua)

l’evoluzione dinamica dei versanti dovuto alla mancanza di regimazione delle acque piovane e da errati interventi antropici

fenomeni che periodicamente sconvolgono le aree montane causando danni all’ambiente costruito e alle coltivazioni

uno stato di disordine, squilibrio, instabilità dovuto all’abbandono delle aree montane