Formula 1 2019

Codemasters ci invita alla festa di compleanno per i 10 della sua fortunata serie sulla Formula 1

Sono trascorsi ben 10 anni da quando, dopo un periodo mediamente lungo di assenza, il circus della Formula 1 irrompeva prepotentemente nei nostri monitor per mano di Codemasters. Per festeggiare nel migliore dei modi, dopo i passaggi evolutivi "morbidi" dei primi anni, lo studio inglese ha preso quanto di meglio sviluppato per Formula 1 2018 e cercato di aggiungere nuove funzionalità e caratteristiche per dare l'abito migliore possibile a questa nuova incarnazione del suo franchise.

Le novità principali riguardano la modalità Carriera con due aggiunte che mirano ad aumentare il livello di immersione nel personaggio; il primo punto riguarda una maggiore enfasi sui momenti pre e post gara, con interviste ai giornalisti sempre più articolate e che vanno a delineare meglio il profilo psicologico del pilota e, di conseguenza, l'effetto nella lotta con i rivali in pista.
Il sistema rimane molto fedele a quello dei precedenti anni con una serie di domande mirate al quale rispondere tramite frasi preimpostate con opzioni multiple di scelta.
Se riguardo al sistema di interviste possiamo parlare soltanto di un upgrade rispetto a quanto già visto nei precedenti anni, ciò che lascia piacevolmente sorpresi è invece l'introduzione di una pre-carriera in Formula 2.

L'introduzione al faticoso mondo della F1 avviene quindi tramite degli eventi "spot" a bordo di una Dallara F2 2018 con la quale dovremo dimostrare in pista le nostre abilità da pilota provetto. Niente mondiale completo in Formula 2, quindi, ma un'apprezzatissima feature che non può che essere considerata come un valore aggiunto grazie anche ad un modello fisico tarato su una monoposto differente dai bolidi di Formula 1.

Ed è proprio la gestione del modello fisico, spesso accusato di essere fin troppo orientato all'arcade e poco indirizzato alla simulazione, a soddisfarci. Anche quest'anno è possibile agire su un numero elevato di parametri e quindi in grado di fornire un'esperienza di guida adattabile a una fetta enorme di pubblico; siamo ancora un po' lontani dalla simulazione perfetta che altri titoli riescono a garantire ma Formula 1 2019, giocato senza controllo di trazione, aiuti in frenata e ulteriori aiuti di guida, riesce a regalare un'esperienza di gioco molto soddisfacente ed è questo il traguardo a cui punta Codemasters.
E' innegabile, in mancanza di un volante, una perdita di realismo per quanto riguarda il feeling con l'autovettura a causa di una fisica più "morbida" dovuta all'adattamento di certi comportamenti in pista al joypad.

L'evoluzione più importante e su cui Codemasters ha puntato maggiormente la si può vedere, comunque, soltanto una volta scesi in pista. L'EGO Engine, adesso alla sua versione 3.0, brilla di una luce totalmente nuova grazie alla totale riscrittura del codice legato alla gestione delle luci e dei riflessi. Le gare in notturna offrono, finalmente, una resa visiva che non era mai stata raggiunta nei capitoli precedenti, così come i momenti di gara al tramonto o con luce variabile, che regalano dei panorami mozzafiato ed estremamente realistici. Alla stessa maniera, la migliorata rifrazione delle luci sulla scocca delle autovetture permette di ottenere una resa perfetta dei materiali (le gomme, l'asfalto e il metallo) e ci fa credere che Codemasters sia già pronta per il salto generazionale che avverrà a brevissimo.

F1 2019 è l'ennesimo colpo ben riuscito, potente, aggressivo, familiare e bello da guardare... proprio come un'auto da corsa!
 

VOTO
9.00
GIUDIZIO

Codemasters ha deciso di festeggiare i 10 anni di Formula 1 nel migliore dei modi e noi non possiamo che estendere l'invito a partecipare a questa incredibile festa. Formula 1 2019 è un titolo che migliora il precedente e porta la Formula 1 al meglio sui nostri PC e console. L'acquisto è consigliato tanto agli appassionati di questo sport tanto a quanti lo seguono da tifosi o vogliono soltanto provare il brivido di sfrecciare a più di 300 Km/h su un cordolo di una chicane o tra i muretti di Montecarlo.