Titolo
2.73 Quali fra i seguenti obiettivi rientrano nelle aree funzionali caratterizzanti il modello di leadership istruzionale del dirigente scolastico, secondo Hallinger e Murphy (1985)?
Visualizza
2.91 Quale tipo di approccio alla rendicontazione sociale deve essere privilegiato dalle istituzioni scolastiche, secondo il Gruppo di studio per il Bilancio Sociale (2016)?
Visualizza
2.108 In quali sistemi educativi ha trovato maggiore diffusione il modello di 'management by objectives' , secondo Paletta (2013)?
Visualizza
2.74 In base alle considerazioni di Leithwood, Jantzi e Steinbach (1999), quale delle seguenti funzioni non è ricompresa nel modello di leadership trasformazionale del dirigente scolastico?
Visualizza
2.93 Qual è la definizione di 'stakeholder' di una istituzione scolastica proposta dal Gruppo di studio per il Bilancio Sociale (2016)?
Visualizza
2.109 L'articolo 4, comma 1, del D.lgs. 286/1999 prevede che ciascuna amministrazione pubblica definisca un elenco di misure per il controllo di gestione. Quale fra le seguenti misure è...
Visualizza
2.75 Nel modello di leadership istruzionale di Hallinger e Murphy (1985), quale fra i seguenti processi deve saper gestire un dirigente scolastico?
Visualizza
2.94 Secondo il Gruppo di studio per il Bilancio Sociale (2016), il bilancio sociale è
Visualizza
2.110 Secondo la classica definizione di Robert N. Anthony (1967), la pianificazione strategica è:
Visualizza
2.76 Quali soggetti sono presenti nella definizione di 'comunità scolastica di apprendimento', secondo Epstein e Salinas (2004)?
Visualizza
2.95 Qual è la differenza fra leadership e management, secondo Ken Robinson (2016)?
Visualizza
2.111 Qual è la denominazione corretta del metodo sintetizzato nella cosiddetta 'ruota' o 'ciclo' di Deming?
Visualizza
2.77 Secondo Hallinger e Murphy (1985), da cosa sono caratterizzate le scuole efficaci?
Visualizza
2.96 Ken Robinson (2016) sostiene che nella scuola oggi sia necessario:
Visualizza
2.112 Per Alfred Chandler (1965) la strategia è strettamente correlata con:
Visualizza
2.60 Secondo Fregola (2003), le riunioni scolastiche finalizzate all'analisi e alla soluzione di problemi NON hanno l'obiettivo di:
Visualizza
2.78 Per quale ragione, secondo l'OCSE (2008), la leadership scolastica è diventata una priorità nelle agende politiche sull'educazione a livello internazionale?
Visualizza
2.97 Ken Robinson, nelle 'Direttive per i dirigenti' in 'Scuola creativa' (2016), elenca tre caratteristiche essenziali di una cultura che favorisce l'apprendimento. Quali?
Visualizza
2.113 Il D.P.C.M. 7 giugno 1995 contiene:
Visualizza
2.61 Se la riunione è di tipo informativo e il tempo a disposizione limitato, secondo Fregola (2003) la miglior disposizione spaziale dei partecipanti è:
Visualizza
2.79 In relazione all'importanza del ruolo del dirigente nell'organizzazione scolastica, Leithwood e altri (2004) affermano che:
Visualizza
2.81 Quale fra le seguenti funzioni rientra nella ridefinizione delle responsabilità della leadership scolastica, secondo lo studio OCSE del 2008?
Visualizza
2.98 Che cosa comprendono gli 'input' come area di performance, secondo Paletta (2011)?
Visualizza
2.62 Le riunioni organizzative in ambito scolastico sono funzionali al raggiungimento di obiettivi diversi. Quale, fra le seguenti, non rientra nelle tipologie di riunioni identificate da Fregola (...
Visualizza
2.82 Per Leithwood, Louis, Anderson e Wahlstrom (2004) l'impatto della leadership scolastica è:
Visualizza
2.99 A che cosa equivalgono gli 'outcome' come area di performance nella scuola, secondo Paletta (2011)?
Visualizza
2.64 Nella scuola, la riunione è uno strumento che si inserisce nel processo di gestione della comunicazione. Fregola (2003) individua tre assi nello scambio comunicativo di una riunione:
Visualizza
2.83 L'OCSE (2008), a fronte dell'aumento delle responsabilità della leadership scolastica, ritiene che:
Visualizza
2.100 Che cosa sono gli 'indicatori di performance', secondo la definizione di Paletta (2011)?
Visualizza
2.65 Secondo Fregola (2003), una strategia efficace di mantenimento dell'ascolto attivo nelle riunioni è:
Visualizza
2.84 Una delle principali sfide per le organizzazioni, come per le scuole, è rappresentata oggi dalla gestione della conoscenza. Chi è considerato il primo autore a definire i fondamenti teorici del...
Visualizza
2.101 Che cosa rappresenta un 'target' per Paletta (2011)?
Visualizza
2.66 Secondo la leadership situazionale (Hersey e Blanchard, 1982), la maturità situazionale è una caratteristica correlata:
Visualizza
2.85 Che cos'è una 'Learning Based Organisation' secondo la definizione di Senge (1990)?
Visualizza
2.102 Quale legge regola le attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni?
Visualizza
2.67 Covi e Dutto (2018) propongono che per raggiungere il giusto equilibrio fra bisogni di sviluppo professionale e iniziative di collaborazioni sistematiche necessarie per affrontare problemi nuovi...
Visualizza
2.86 Secondo il comma 1 dell'articolo 3 del D.lgs. 150/2009, a che cosa sono volte la misurazione e la valutazione delle performance?
Visualizza
2.103 Che cosa disciplina l'articolo 8 della legge 150/2000?
Visualizza
2.68 Secondo lo schema di Fregola (2003) sulle domande, si è in presenza di una domanda indiretta alternata quando:
Visualizza
2.19 Secondo Henry Mintzberg (La progettazione dell'Organizzazione Aziendale, 1985) la configurazione di base della scuola in quanto organizzazione è definibile come:
Visualizza
2.36 Lo studio classico di Lewin e collaboratori (1939) mette in luce che una leadership di tipo permissivo (laissez-faire):
Visualizza
2.52 Secondo la teoria della motivazione alla protezione (Cavazza, 2013), l'individuo è motivato ad attuare comportamenti di protezione quando:
Visualizza
2.20 Secondo Henry Mintzberg (La progettazione dell'organizzazione aziendale, 1985) la scuola in quanto burocrazia professionale:
Visualizza
2.37 Lo studio classico di Lewin e collaboratori (1939) mette in luce che una leadership di tipo autoritario induce nei componenti del gruppo:
Visualizza
2.53 Secondo Cavazza (2013), l'analisi del rapporto fra l'intelligenza e tendenza a farsi influenzare mette in luce che:
Visualizza
2.21 Le teorie «classiche» dell'organizzazione sono (G. Bonazzi, 2006):
Visualizza
2.38 Secondo la Scuola di Palo Alto (Watzlawick et al, 1971) la comunicazione pragmatica paradossale è il prodotto di:
Visualizza
2.54 Secondo Cavazza (2013), l'analisi del rapporto fra tendenza a farsi influenzare e tre possibili livelli di autostima (alto, medio e basso) mette in luce che:
Visualizza
2.22 La teoria della burocrazia è di (G. Bonazzi, 2006):
Visualizza
2.39 Secondo la Scuola di Palo Alto la risposta dell'insegnante 'Vai pure ma sto spiegando un concetto importante' alla richiesta dell'alunno di poter andare in bagno è un esempio...
Visualizza